< Indietro
Sun, February 23, 2014 - Blog

Può esistere poesia ai giorni nostri?

La poesia è un mezzo di comunicazione, è arte, è espressione dell’anima.
La poesia comunica un messaggio ma al contempo stesso manipola la sensazione, la percezione e l’emozione, tenta di creare e comunicare un sentimento.

Le persone sono fatte di anima e corpo, e solo il corpo è in grado di comunicare direttamente con altri individui tramite i sensi, e la parola è il mezzo di comunicazione prediletto, creato ed evoluto nel tempo per riuscire ad esprimere il pensiero in modo sempre più specifico, trasformato nella scrittura per poter essere conservato e trasmesso a lungo nello spazio e nel tempo.

Ma l’anima parla con il sentimento e l’emozione, e non è in grado di esprimersi direttamente.
Ed ecco che viene in aiuto la parola, ma la parola esiste per esprimere concetti razionali, fisici e materiali. E’ necessario riadattare la parola per esprimere l’anima.

E da qui nasce la poesia, la poesia è un linguaggio di comunicazione specifico, quasi equivalente ad un’altra lingua, traducibile nel linguaggio comune solo in modo imperfetto, come avviene per gli ideogrammi, perché se fosse tradotta manterrebbe solo il suo significato materiale sotto forma di prosa, ma non quello dell’anima.

La poesia è una parte dell’anima umana, il fatto che venga scritta è solo questione di conoscerne il linguaggio. Più se ne conosce il linguaggio e più lo si pratica, meglio lo si potrà esprimere e comprendere.

Finché esisterà umanità negli uomini, esisterà poesia.


< Indietro